Stop guessing what′s working and start seeing it for yourself.
Login or register
Q&A
Question Center →

Come classificare i prodotti di Amazon e quali sono i fattori che governano laggiù?

Questa è la domanda giusta, come se si volesse riuscire a vendere prodotti di Amazon, c'è un disperato bisogno di conoscere tutti i dettagli sull'algoritmo di ranking A9 di Amazon. Sfortunatamente, troppo spesso gli imprenditori online che vendono prodotti di Amazon su quel mercato davvero affollato non hanno alcuna idea in che modo l'A9 fornisce l'elenco più comune delle SERP. Tuttavia, penso che sia davvero facile ottenere una comprensione completa del processo: lascia che ti mostri una guida breve ma di ampia portata per classificare i prodotti di Amazon. Quindi iniziamo.

Come classificare i prodotti di Amazon - Guida all'algoritmo A9

In effetti, classifica praticamente tutti i prodotti visti in vendita laggiù (compresi quelli gestiti da Amazon marketplace stesso) è un processo piuttosto semplice per natura. Prima di qualsiasi altra cosa (anche prima di inserire effettivamente una determinata query di ricerca), l'algoritmo di ranking A9 cerca insieme tutti i risultati rilevanti e li memorizza semplicemente in un catalogo davvero massiccio di vari elenchi di prodotti. Al termine, i risultati di ricerca dei prodotti vengono ordinati in base a categorie diverse e al resto delle richieste di ricerca comuni che si ritiene siano più pertinenti alle preferenze degli acquirenti live.

Di conseguenza, posso dire che a differenza di Google che serve solo a dare la risposta più precisa alla query di ricerca dell'utente, l'algoritmo di ranking A9 di Amazon mostra sempre esattamente i prodotti di Amazon che hanno maggiori probabilità di essere acquistato dagli acquirenti dal vivo alla ricerca di oggetti in vendita laggiù. Ecco perché penso che classificare i prodotti di Amazon e probabilmente qualsiasi altro elemento sia un processo decisamente più diretto, piuttosto che classificarlo sui principali motori di ricerca, come Google stesso.

Fattori di ranking A9 di Amazon

Detto questo, dopo vi mostrerò i fattori di classificazione principali di Amazon A9, oltre che i principali tre modi di funzionamento. Quindi, ecco cosa rende il posizionamento dei prodotti su Amazon:

  •  Tasso di conversione - questi fattori di ranking sono visti da Amazon come quelli che sono statisticamente rilevanti sui tassi di conversione, ad esempio Vendite Classifica, Recensioni dei clienti, Domande con risposta, Immagine del prodotto (dimensioni e qualità), Prezzi, Visita per utente (calcolata individualmente per ogni pagina), Frequenza di rimbalzo, nonché Completezza dell'elenco dei prodotti (ovvero, quanto è ottimizzato il tuo elenco di prodotti ogni sezione).
  •  Pertinenza - i fattori di ranking relativi a questa categoria stanno semplicemente dicendo A9 di Amazon quando la pagina del prodotto deve essere presa in considerazione per una determinata parola chiave di prodotto o combinazione di ricerca a coda lunga. I principali fattori di pertinenza includono i seguenti elementi (e quanto sono ottimizzati, per essere più precisi): Titolo del prodotto, Elenco delle caratteristiche del prodotto (Punti elenco), Descrizione del prodotto principale, Specifiche, Marca / produttore del prodotto, il prodotto giusto Categoria e sottocategoria, sezione di backend dei termini di ricerca del venditore, nonché parola chiave di origine.
  •  Soddisfazione del cliente - L'obiettivo principale di Amazon è quello di ricavare quanto più denaro da un singolo cliente possibile. Significa che rendere felici gli acquirenti può farli continuare a tornare per un altro acquisto con Amazon. Ecco perché il segreto del più alto tasso di RPC (Fatturato per cliente) si trova proprio nella soddisfazione e nella fidelizzazione del cliente. Questi fattori includono principalmente Feedback venditore negativo (il tasso della sua frequenza, per essere più precisi), Velocità di elaborazione dell'ordine, Tasso di disponibilità, Rapporto di annullamento pre-evasione, Percentuale ordine di rimborso, Tasso di errore ordine (altrimenti, ODR), Tasso di uscita (molto simile a Frequenza di rimbalzo), così come le opzioni di imballaggio.

Bottom Line

Finalmente, analizziamo rapidamente i suggerimenti chiave di questa breve guida sulla classificazione dei prodotti di Amazon e di altri articoli puoi vedere in vendita laggiù. Eccoli:

  • L'obiettivo principale di Amazon è raggiungere il tasso massimo di RPC (Ricavi per cliente).
  • Tutti i prodotti elencati sul mercato online di Amazon sono classificati dall'algoritmo A9 utilizzando i metodi generali di Tasso di conversione, Rilevanza, nonché Soddisfazione e fidelizzazione del cliente.
  • La soddisfazione del cliente può essere automatizzata utilizzando l'opzione FBA (Fulfillment By Amazon).
  • Avere un elenco di prodotti completo e ben ottimizzato ricco di termini di ricerca dell'obiettivo giusto è la chiave per diventare un venditore di successo su Amazon.
  • Non lesinare mai tempo e sforzi per rendere felici i clienti. In questo modo, considera l'utilizzo di strumenti software specifici (come il software online Feedback Genius) per incoraggiare revisioni più positive dei clienti e rispondere prontamente a ogni negativo in modo quasi auto-guidato.

  • Secondo le principali linee guida di Amazon e le raccomandazioni dei venditori comuni, il tasso medio di difetti dell'ordine (ODR) dovrebbe essere sempre visto inferiore all'1% - se confrontato con l'ammontare aggregato dei tuoi ordini adempiuto in un determinato periodo di tempo. Essendo effettivamente opposto al tasso di Perfect Order Percentage (POP), significa che il tuo ODR preso in scala viene considerato principalmente ogni volta che un cliente che acquista con te fa un reclamo con un certo ordine. Ecco alcuni dei metodi più comuni che di solito possono trasformare il recente ordine dato in un difetto: il feedback negativo del cliente stesso, eventuali problemi emergenti durante il periodo di spedizione, il reclamo di garanzia Amazon e il chargeback della carta di credito.
  • Può sembrare un gioco da ragazzi, ma la maggior parte di ogni cliente la odia davvero quando un determinato prodotto ricercato risulta effettivamente irraggiungibile, o almeno nel caso in cui non possa averlo al momento. Ecco perché essere un venditore proprietario o un fornitore di terze parti (ad esempio, vendere i prodotti di Amazon o i tuoi) significa che devi sempre mantenere un livello sufficiente di tasso di disponibilità.
  • Ricorda, è troppo importante affrontare veramente tutti i problemi dei clienti. In caso di feedback negativo del cliente, la rimozione di qualsiasi commento negativo (anche nel caso in cui venga effettuata dall'acquirente stesso) non viene in realtà conteggiata per il tasso di errore dell'ordine (ODR).

Post a comment

Post Your Comment
© 2013 - %s, Semalt.com. All rights reserved